Aprire un sito E-Commerce

Aprire un sito E-Commerce, senza alcuna strategia e pianificazione, è un processo rischioso ed è per questo che abbiamo messo insieme un elenco di 10 step da eseguire, prima di presentare il tuo e-commerce al mondo.

Ci sono molti punti da trattare, quindi cominciamo.

Step per aprire un sito E-Commerce

Segui questi 10 step per essere di sicuro di aprire un sito e-commerce con il piede giusto.

Vediamo quali sono.

10. Crea i tuoi account sui social media

Per molti brands, i social network sono diventati una fonte affidabile di traffico e acquisizione di clienti. Ci sono alcuni punti importanti che tutti i nuovi e-merchant dovrebbero tenere a mente quando si preparano a lanciare i loro canali social.

Assicurati che il nome del tuo Brand sia disponibile sui Social

In generale e indipendentemente dal tuo campo di attività, dovresti concentrarti in primo luogo sulle tre più grandi piattaforme social del momento, Facebook, Twitter e Instagram.

E anche se al momento non hai intenzione di utilizzarlo molto, dovresti occupare prima degli altri il nome del tuo brand, su queste 3 social networks.

Quando si tratta della presenza sui social media, non c’è niente di peggio che avere nomi di account diversi su ciascuna piattaforma. Assicurati di verificare la disponibilità dei nomi che ti interessano sui social network principali, prima di fare la tua scelta finale.

Nota: su Facebook, devi accumulare alcune decine di abbonati sulla tua pagina prima di poter personalizzare il suo URL. Puoi facilmente soddisfare questo requisito invitando i tuoi amici e familiari a mettere mi piace alla tua pagina.

Nota: anche se ora è possibile acquistare followers finti su determinate piattaforme, sconsigliamo vivamente l’iniziativa. Facebook mostra i tuoi post solo a una percentuale molto piccola degli abbonati che compongono il tuo pubblico; tra il 5% e il 10%.

Pertanto, se acquisti centinaia o migliaia di follower, potresti non essere mai in grado di raggiungere il tuo pubblico reale. L’acquisto di fan è anche contrario alle condizioni d’uso di Facebook, quindi fai attenzione.

Scegli le tue piattaforme social con saggezza

Oltre ai social network più popolari come Facebook e Twitter, dovresti anche prendere in considerazione di iscriverti a social network più di nicchia. Alcune piattaforme social saranno più adatte alla tua attività rispetto ad altre. È nel tempo che scoprirai quale piattaforma si addice al tuo brand.

Se vendi prodotti particolarmente visivi o possiedi un brand che promuove un determinato lifestyle, le piattaforme visive incentrate sulla condivisione di foto come Instagram e Pinterest potrebbero essere migliori per te.

Se produci contenuti video, devi assicurarti di farti un nome su YouTube . Ricorda, tuttavia, che è necessario un notevole investimento di tempo e sforzi per stabilire un’efficace presenza sui social media.

Soprattutto, dai priorità ai social che puoi gestire comodamente.

Configura i tuoi profili e crea le tue foto di copertina

Dovrai quindi configurare i tuoi profili e creare le tue foto di copertina, quindi condividere alcune prime pubblicazioni. I nuovi fan e follower devono avere qualcosa da consultare e ritenere di avere il privilegio di essere tra i primi followers.

Per creare foto e illustrazioni di copertina per diversi social network senza perdere tempo a trovare le dimensioni esatte, Canva sarà la scelta migliore .

Costruisci il tuo pubblico e inizia a coinvolgere i tuoi fan

Dobbiamo ora affrontare la fase più difficile del lancio sui social network: costruire un pubblico. I primi 100 fan saranno i più facili da ottenere. Dovrete trascorrere molto tempo per coinvolgere i primi fan e attirarne di nuovi.

Scopri come aumentare le visite verso il tuo sito web.

9. Prepara l’email marketing

Ora che i tuoi account social sono pronti, dovrai concentrarti su quello che sarà il tuo canale di comunicazione più importante: l’email marketing. In effetti, è stato dimostrato più volte che l’e-mail è il canale di marketing più redditizio in circolazione.

Scegli la tua soluzione di email marketing

Esistono molte soluzioni di email marketing sul mercato. Tuttavia, devi assicurarti di scegliere quello che soddisfa meglio le esigenze della tua attività.

Un buon punto di partenza è prendere in considerazione la soluzione di e-commerce che ti interessa e quindi rivedere i servizi di email marketing che si integrano con la tua piattaforma prima di fare la tua scelta finale.

Ecco alcuni servizi di email marketing da recensire se sei su Shopify: Klaviyo MailChimp Emma Non su Shopify? Hai altre opzioni. Partenza: SG-autoresponder MailChimp AWeber Contatto costante

Configurazione dei modelli di messaggio e lancio della campagna

Dopo aver scelto il tuo servizio di email marketing, dovrai dedicare alcune ore a conoscerne l’interfaccia.

Dal momento che l’email marketing può diventare il canale promozionale più redditizio, è necessario pianificare le vostre iniziative in anticipo:

  1. configurazione modelli di e-mail
  2. la creazione di una e-mail di benvenuto
  3. la preparazione di campagne di e -e-mail promozionale
  4. configurazione di e-mail di promemoria carrello abbandonato.

8. Avvia la tua landing page

Il tuo prossimo passo è progettare la tua landing page. La landing page è essenziale per diversi motivi. Accoglie temporaneamente il tuo marchio in attesa del lancio finale del tuo sito web. La tua landing page inizierà a mostrare il tuo brand e a dare ai tuoi primi visitatori un assaggio di cosa aspettarsi dal tuo brand.

La tua landing page deve essere bella. Scopri qui perchè i siti belli hanno un tasso di conversione molto più elevato di quelli standard.

Ancora più importante, è la soluzione migliore per iniziare a costruire la tua lista e-mail raccogliendo gli indirizzi dei visitatori che sono interessati a ciò che hai da dire e che vogliono saperne di più sul tuo lancio.

7. Installa Google Analytics

È fondamentale raccogliere dati analitici dal primo giorno di lancio. Sono questi dati che ti permetteranno di tracciare il comportamento dei tuoi visitatori e clienti. Nei negozi fisici, è possibile vedere i clienti e parlare con loro di persona.

Ma online, senza analisi, diventi letteralmente cieco.

Ecco quattro passaggi per configurare Google Analytics per il tuo nome di dominio:

  1. Crea il tuo account Google Analytics
  2. Collega il tuo account GA alla pagina di destinazione / negozio online
  3. Attiva il monitoraggio e-commerce
  4. Imposta canalizzazioni e obiettivi di vendita

6. Conduci la tua ricerca per parole chiave

Prima di aprire il tuo nuovo negozio online , è importante fare una ricerca per parole chiave. La ricerca di parole chiave è un aspetto importante della SEO. Scegliendo parole chiave pertinenti, aiuti Google e altri motori di ricerca a capire di cosa tratta il tuo sito di e-commerce e a fargli comprendere meglio i prodotti che vendi.

L’idea è quella di rendere il tuo e-commerce anche e soprattutto ottimizzato SEO!

Questo a sua volta migliora la tua copertura SEO aumentando la probabilità che il tuo sito Web venga elencato in risultati organici quando i potenziali clienti sono alla ricerca di domande relative ai prodotti che vendi.

La SEO è infatti una strategia efficientissima di inbound-marketing.

5. Finalizza il design del tuo negozio online

Ora che ti sei preso cura dell’essenziale, sei finalmente pronto per pianificare il lancio finale del tuo negozio online. È un passo importante; quindi assicurati di prenderti tutto il tempo necessario.

Ecco su cosa dovresti concentrarti:

  1. Scegli un tema di e-commerce adatto
  2. Design del tuo negozio
  3. Fotografie dei prodotti
  4. Descrizioni dei prodotti

4. Definisci i tuoi indicatori chiave di prestazione

Prima del lancio dell’e-commerce, sarà necessario definire alcuni indicatori chiave di prestazione (KPI) per il monitoraggio continuo.

È definendo gli indicatori su cui si basa il tuo successo di e-commerce che sarai in grado di mantenere in vista i tuoi obiettivi e ottimizzare l’efficacia delle tue iniziative.

Esistono alcuni indicatori chiave di prestazione che tutti gli e-tailer dovrebbero seguire per valutare la redditività della loro attività di vendita online.

Indicatori relativi alle vendite:

  1.  Vendite mensili
  2. Carrello medio
  3. Margine medio
  4. Tasso di conversione
  5. Tasso di abbandono del carrello

Principali indicatori di prestazione relativi al marketing:

  1. Traffico del sito
  2. Visitatori unici e visitatori abituali
  3. Frequenza di rimbalzo
  4. Pagine visualizzate per sessione
  5. Sorgenti di traffico e referral
  6. Abbonati alla newsletter
  7. Abbonati o fan sui social network

Esistono molti più KPI di quelli sopra elencati.

2. Finalizza la tua strategia promozionale e la tua strategia di lancio

Infine, mentre ti prepari a dare il via, devi considerare la tua strategia di lancio. Come pensi di lanciare il tuo nuovo negozio di e-commerce?

Vuoi aprire il tuo sito di vendita online che offre uno sconto del 10% o 20% sopra il negozio, che offre la consegna gratuita, o forse organizzare un contest ?

Attraverso quali canali di comunicazione annuncerai l’apertura del tuo negozio al tuo pubblico? Il compito non dovrebbe essere troppo complicato se avete raggiunto si costruire un piccolo pubblico sui social network.

Dovresti anche considerare di contattare i media per sponsorizzare il tuo lancio.

L’idea è quella di aumentare le visite verso il tuo sito web.

1. Realizza il tuo lancio di e-commerce

Ora che hai completato tutti i passaggi di questo conto alla rovescia, è il momento di avviare il tuo negozio online e consentire ai consumatori di scoprire cosa hai da offrire.

Se hai seguito tutti i passaggi che abbiamo coperto, dovresti riuscire ad accumulare fan sui social media e creare un elenco di abbonati e-mail desiderosi di esplorare e acquistare dal tuo nuovo negozio online.

Ricorda che è necessaria una grande dose di sforzo per costruire un business online di successo, e che l’investimento deve essere fatto a lungo termine.

Assicurati inoltre che il tuo e-commerce sia responsive design!

Fortunatamente, grazie a questa guida, puoi iniziare nel commercio elettronico pianificando attentamente le tue iniziative dall’inizio dell’avventura.

Vantaggi di avere un E-Commerce

Uno dei vantaggi di aprire un sito e-commerce è che i costi di avvio sono minimi mentre spesso sono necessarie diverse migliaia di euro per affittare un negozio tradizionale. Per non parlare dei costi iniziali come cartelli, layout del negozio , acquisto di scorte, attrezzature di vendita, ecc.

I negozi tradizionali devono anche pagare il personale che gestisce i vari siti. Potrebbe anche essere necessario assumere delle guardie di sicurezza se vendono oggetti di valore.

Il tuo logo ti costerà meno dell’insegna di un negozio. I costi aziendali sono generalmente molto più bassi nell’e-commerce. Questo è uno dei vantaggi più interessanti per i nuovi imprenditori che cercano di ridurre al minimo i costi fissi.

Sempre aperto

Un altro dei vantaggi di aprire un sito E-Commerce è il fatto che i negozi online sono teoricamente sempre aperti. Con i tuoi annunci di Facebook , puoi attirare i clienti giorno e notte.

La maggior parte dei negozi classici (brick & mortar) è aperta dalle 9:00 alle 19:00.

Essendo disponibile tutto il giorno, puoi attirare i clienti che avrebbero ritirato il loro articolo in negozio se fosse stato aperto. Puoi anche attirare persone con orari dei turni o che non hanno tempo di fare acquisti nei negozi.

Leave a Reply