Come essere primi su Google nel 2021

Nella grande corsa per classificarsi in cima a una pagina dei risultati di ricerca di Google ci sono una serie di concorrenti e sfumature algoritmiche che devi capire, assorbire, gestire e sfruttare.

La concorrenza è dura. Con oltre 200 fattori che contribuiscono al tuo posizionamento nell’algoritmo di Google, ci sono molte specificità del sito su cui Google fa affidamento per collocare la tua azienda nella SERP.

La battaglia per la cima della pagina è scoraggiante, e anche lunga. Tuttavia, conosciamo bene l’algoritmo e il sistema di ranking di Google. Con un po’di pazienza puoi stare certo che scalerai la SERP di Google.

Se stai ti stai chiedendo “come essere primi su Google nel 2021” allora è il momento di immergersi completamente nel mondo del posizionamento nei motori di ricerca.

Come funziona

In breve, i risultati dell’algoritmo di Google e le informazioni raccolte dagli “spider” dei motori di ricerca creano un ranking per un sito web.

Quindi, questi siti web vengono visualizzati nelle pagine dei risultati di ricerca in un ordine che riflette l’opinione di Google sull’autorità di ciascun sito web.

Ricoprire la prima posizione su Google è sinonimo di massima autorità.

Più alto è il rango, maggiore è il traffico sul tuo sito. Maggiore è il traffico sul tuo sito, maggiore è la possibilità di generare lead e acquisire potenziali clienti. Come puoi vedere ora, è dannatamente importante.

L’algoritmo e i fattori SEO

Sebbene vi siano oltre 200 fattori noti che compongono l’intero algoritmo di ranking di Google, ciò che conta è il PageRank di Google, l’algoritmo creato dal team interno di Google per classificare i siti web nelle query di ricerca. Il PageRank è un calcolo che valuta i siti Web in base alla qualità e alla quantità di collegamenti a una pagina Web, prescrivendo un numero di classificazione come risultato.

Quando un sito collega il tuo sito web sulla sua pagina, Google lo interpreta come un sostegno dell’autorità e della qualità del tuo sito web, dandoti così un posizionamento più alto per quella determinata ricerca. Più è importante il sito che punta un nuovo link verso il tuo sito web, meglio è.

Ciò consente un processo più organico di classificazione di un sito web, altrimenti parleremmo di tecniche SEO black hat. Google non pubblica informazioni sul suo algoritmo PageRank.

Pertanto, spetta alle agenzie SEO come Ottobix risolvere il puzzle.

Moz ha sviluppato una metrica quantificabile per imitare parti del PageRank chiamata Domain Authority. Questo è un punteggio dato da Moz che predice quanto bene un sito si posiziona sui motori di ricerca.

Il punteggio viene assegnato in base alla quantità di siti autorevoli che rimandano al tuo sito e viceversa. Questi collegamenti sono chiamati backlink.

 

Come puoi migliorare i tuoi risultati di Google # 1 – Ricerca di parole chiave

Al centro della SEO c’è la ricerca e l’analisi delle parole chiave. Le parole chiave sono componenti fondamentali per raggiungere i primi posti nelle classifiche di Google. Assicurarsi che le tue parole chiave siano pertinenti aiuta a connettere gli utenti ai tuoi contenuti. Di seguito sono riportati alcuni passaggi necessari per la pertinenza delle parole chiave:

  • 1. Identificare gli argomenti su cui concentrare il contenuto

La creazione di contenuti che potenziali lead potrebbero cercare online è fondamentale per creare traffico verso il tuo sito web. Scegli le parole chiave dagli argomenti più ampi presi in considerazione e modella i tuoi contenuti con tali parole chiave e temi di parole chiave

  • 2. Identifica le parole chiave all’interno dei temi

Successivamente, delinea un elenco di parole chiave che intendi implementare nella formulazione dei tuoi contenuti e nel focus tematico dei tuoi contenuti. Assicurati di integrare i link con queste parole chiave in modo che abbiano ancora più peso nello schema del posizionamento di Google.

  • 3. Ricerca temi correlati per maggiori opportunità

Utilizzando gli strumenti di ricerca per parole chiave, individua termini simili cercati per le tue parole chiave iniziali. La creazione di parole chiave attorno a questi termini correlati aiuta a generare quegli utenti che cercano parole chiave e frasi di parole chiave leggermente diverse.

  • 4. Tieni traccia dei termini principali e delle parole chiave a coda lunga

I termini principali, o parole chiave più brevi e generiche e parole chiave a coda lunga, parole chiave più specifiche e basate su frasi sono entrambi efficaci per la pertinenza delle parole chiave. C’è una notevole efficacia nell’attirare più traffico mantenendo i tuoi contenuti e il tuo sito ricchi di termini specifici e correlati alle parole chiave.

In generale, se sei in grado di ottimizzare il tuo sito web per i termini principali, che sono altamente competitivi, il tuo sito inizierà anche a posizionarsi per le parole chiave a coda lunga. È importante notare che, sebbene possa sembrare più vantaggioso classificare i termini principali, oltre il 70% delle ricerche sono parole chiave a coda lunga e le ricerche a coda lunga hanno un tasso di conversione più alto.

L’integrazione di questi passaggi nella tua campagna SEO aiuta la visibilità del tuo sito e dei tuoi contenuti attraverso termini e frasi di ricerca, il che a sua volta aumenta il posizionamento del tuo sito web nelle classifiche di ricerca di Google. Il tuo sito sarà ritenuto più autorevole e utile dall’algoritmo di Google, mantenendo costante e vantaggiosa la scalata della tua azienda nella scala del ranking di ricerca.

Come puoi migliorare i tuoi risultati di Google # 2 – Ottimizzazione sulla pagina

La SEO on page, nota anche come ottimizzazione tecnica, include gli aspetti della SEO che vengono visualizzati sul tuo sito web effettivo.

Sebbene le complessità dell’ottimizzazione in pagina siano dettagliate e lunghe, sono semplicemente un altro modo per Google di classificare il tuo sito web nella SERP.

Alcuni di questi fattori di ottimizzazione della pagina includono:

  1. Contenuto fresco e di alta qualità. Con un numero di parole appropriato, a partire da un minimo di 500 parole
  2. La frase di ricerca per parole chiave target ha integrato la quantità appropriata nel titolo, nel titolo, nel sottotitolo e nel corpo del contenuto
  3. Link a siti autorevoli pertinenti, link al tuo sito e altre specificità dei collegamenti codificati

L’ottimizzazione on page fa sì che il tuo sito venga notato da Google e classificato in base alla sua qualità dei contenuti e alla pertinenza nelle ricerche correlate. Il modo più efficiente per affrontare questi problemi tecnici con un audit SEO.

Come si possono migliorare i risultati di Google # 3 – Collegamento a ritroso di alta autorità

I collegamenti a ritroso, noti come collegamenti in entrata o in entrata, o backlink, sono i collegamenti al tuo sito Web da altri siti su Internet.

Come indicazione della popolarità di un sito, il collegamento a ritroso è un altro fattore cruciale nel modo in cui Google classifica un sito web.

I link in entrata del tuo sito continuano a migliorare l’autorità del tuo sito per i tuoi concorrenti, i tuoi possibili contatti / clienti e le classifiche di Google. La creazione di backlink può fare molto per la tua campagna SEO.

Garantire che i link sul tuo sito web non siano interrotti e che rimandino a pagine pertinenti a parole chiave e contenuti aumenta l’autorità del dominio, che è fondamentale nel modo in cui Google classifica i siti web. Concentrare i tuoi link e i tuoi contenuti su parole chiave competitive e pertinenti è fondamentale per indirizzare gli utenti al fine di trovare i contenuti del tuo sito e indirizzarli sulla tua pagina.

In che modo Google classifica i siti web?

Mentre i modi di Google di classificare i siti web non sono sempre chiari, e certamente mai facili, ci sono molte strategie e tecniche all’interno della struttura di una campagna SEO per scalare le classifiche.

Mantieni i tuoi contenuti pertinenti, continua a creare collegamenti, integra parole chiave e frasi pertinenti e fai valere l’autorità del tuo sito in questo modo.

Presto sarai sempre più vicino alla cima.

Ci vediamo lì.

FAQ sul ranking

Quanto tempo richiede l’indicizzazione su Google?

Di solito ci vogliono circa 4-12 mesi prima che compaiano risultati misurabili se si implementa una campagna SEO mirata. Per un’analisi completa, consulta il nostro articolo Quanto tempo ci vuole per la SEO.

Cosa rende buona una parola chiave?

Trovare le parole chiave giuste per la tua attività dipende dall’intento di ricerca. Pensa al tipo di pagina che la persona che digita una determinata parola chiave sta cercando. Per suggerimenti sull’intento di ricerca, analizza le prime pagine presentate da Google.

Mi classificherò più in alto se aggiungo più contenuti alla mia pagina?

Più contenuti da soli non ti aiuteranno a posizionarti più in alto. È necessario aggiungere più contenuti che siano utili anche per affrontare l’intento di ricerca dietro le parole chiave che stai prendendo di mira.

Come ottengo i backlink?

Il primo passo per ricevere backlink da siti web rispettati è creare ottimi contenuti a cui il proprietario del sito vorrà fare riferimento con un link. Il passaggio successivo è promuovere i tuoi contenuti in modo che siano consapevoli che sono disponibili per riferimento.

Per maggiori informazioni ti consigliamo di visitare la nostra pagina SEO off page