Brand Awareness, come essere onnipresente.

Hai mai sentito alcune persone riferirsi a loro stesse come “Apple People”, o comunque talmente in sintonia con un brand da creare un connubio insostituibile con questo?

Questo è ciò che la brand awareness o può fare per un brand: incorporarsi negli stili di vita dei consumatori e nelle abitudini di acquisto in modo che non debbano pensarci due volte prima di diventare clienti. Questo articolo ti aiuterà a comprendere meglio la brand awareness, ad instillarla nella mente della tua audience e a lanciare campagne di comunicazione consentano al tuo brand di crescere e trasformarsi continuamente con la tua attività.

Sei pronto?

Brand Awareness definizione

Chiariamo innanzitutto a che cosa allude questo concetto.

La Brand Awareness indica il livello di familiarità del tuo brand presso il tuo pubblico di riferimento. Se ad esempio hai un’attività che produce telefoni (ad es. Apple), il tuo pubblico di riferimento (a.k.a. target audience) saranno i proprietari di cellulari. Promuovere la Brand Awareness del proprio marchio è fondamentale, specialmente nelle prime fasi di un’azienda.


Questo concetto potrebbe sembrare un concetto vago, e in verità lo è. Per quegli esperti di marketing e imprenditori che amano misurare il successo con dati quantitativi, la consapevolezza del Brand non sarà di certo la metrica migliore.

Ma solo perché non è una metrica quantitativa che non può essere perfettamente rilevata e determinata non significa che non abbia valore. La consapevolezza del brand è incredibilmente importante per il successo aziendale e per gli obiettivi di marketing generali. Ecco perché.

Brand Awareness

La consapevolezza del Brand ispira fiducia.


In un mondo in cui i consumatori si affidano a ricerche approfondite e social proof delle altre persone prima di effettuare un acquisto, la fiducia nel Brand è tutto. Una volta che un consumatore si lega al tuo Brand, è più probabile che faccia acquisti senza pianificazioni — si dice infatti che la fiducia sia un sostituto della conoscenza.

La consapevolezza del brand dunque è il presupposto per la fiducia del consumatore in esso. Quando dai un volto al tuo brand, i consumatori possono fidarsi più facilmente.

Comunicare alla tua target audience la personalità del tuo brand ti metterà nella condizione di ricevere feedback e raccontare una storia. Questi sono tutti modi in cui noi, come esseri umani, costruiamo fiducia gli uni con gli altri. La relazione uomo / brand non è diversa.

Alcuni studiosi considerano i Brands proprio come persone vere!

brand equity

La Brand Awareness crea associazioni.

Quando ti sei tagliato con un foglio di carta, scommetto che ti sei messo un cerotto Band-aid. Quando hai avuto una domanda urgente, sono sicuro che hai fatto una ricerca su Google. E quando hai preparato un bel picnic, sono sicurissimo che hai preso una Coca-Cola da bere. Ho ragione? Forse!

Il fatto straordinario è che, l’influenza di questi brand è tale che hanno modificato anche il linguaggio. Nei paesi anglofoni, è stato coniato il verbo “to google”, come anche il verbo “to xerox” (quando si parla di fotocopiare qualche documento).

Questo è ciò che fa la consapevolezza del brand. Associare azioni e prodotti a brand particolari, incoraggiandoci inconsciamente a sostituire le parole comuni con i nomi dei brand.

Brand Equity: che cos’è e come si acquisce.

La Brand Equity descrive il valore di un brand, determinato dalle esperienze dei consumatori con e dalla percezione complessiva del brand da parte degli stessi. Le esperienze e la percezione positive comportano una brand equity positiva.

Ecco alcune cose preziose che derivano dalla brand equity di un brand:

  1. Prezzi più alti a causa del valore percepito più elevato
  2. Un prezzo delle azioni in borsa più elevato
  3. La possibilità di espandere il business attraverso estensioni di prodotti o servizi
  4. Maggiore impatto sociale grazie al valore del brand

In che modo un brand stabilisce (e aumenta) la brand equity? Sviluppando la consapevolezza del marchio e promuovendo costantemente esperienze positive con il brand. La consapevolezza del marchio è il fondamento della brand equity.

Una volta che un consumatore è a conoscenza di un marchio, inizia a riconoscerlo senza aiuto: lo cerca per effettuare un acquisto, inizia a preferirlo rispetto ad altri marchi simili e stabilisce una lealtà che non solo lo incentiva a fare altri acquisti, ma ispira anche raccomandazioni a famiglia e amici.

E’ per questo che la consapevolezza del brand è così importante. Stabilisce la fiducia con i tuoi clienti, crea associazioni positive e crea un’inestimabile valore del brand che consente al tuo marchio di diventare un familiare e essenziale per i tuoi clienti.

Come costruire la Brand Awareness

La consapevolezza del brand tra il tuo pubblico e il pubblico in generale non avviene dall’oggi al domani. Inoltre non avviene da una semplice pubblicità o campagna di marketing.

Una forte consapevolezza del brand è il risultato di molteplici sforzi simultanei che vanno oltre il tentativo di ottenere clienti paganti.

Se prevedi di aumentare la consapevolezza del tuo marchio pubblicando alcuni annunci di prodotti su Facebook, o Google non andrai molto lontano. Non solo il consumatore si concentrerà sul prodotto (non sul marchio), ma l’annuncio non avrà alcun impatto, oltre che una semplice vendita.

Ecco alcuni modi per stabilire una solida base di consapevolezza del brand e avere un impatto duraturo con il tuo pubblico.

Aumentare la Brand Awareness

Sii una persona, non un’azienda.

Quando conosci qualcuno, cosa ti piace scoprire su di loro? A noi piace conoscere hobby, passioni, simpatie e antipatie e altro ancora. Prestiamoo anche attenzione a come parlano, di cosa amano parlare e di quali cose li eccitano.

Questi sono i tratti che il tuo brand dovrebbe determinare e promuovere su se stesso. Per avere un impatto sul tuo pubblico, devi essere più di un’azienda che vende cose. In quale altro modo ti definiresti? Quali parole useresti se dovessi presentare il tuo brand a un nuovo amico?

Socializza

Introverso o estroverso, estroverso o tranquillo, tutti gli esseri umani beneficiano del contatto sociale e del trascorrere del tempo l’uno con l’altro. È così che restiamo in contatto, impariamo cose nuove e ci facciamo conoscere dagli altri.

Lo stesso vale per il tuo brand. Se provi a connetterti con altri solo quando provi a fare una vendita o ottenere assistenza, sarai percepito come un’azienda con l’unica intenzione di vendere.

Per aumentare la brand awareness, devi essere social. Pubblica sui social media anche cose non correlate al tuo prodotto o servizio. Interagisci con il tuo pubblico ponendo domande, commentando i post o ritwittando o condividendo i contenuti che ti piacciono. Tratta i tuoi account social come se fossi una persona che cerca di fare amicizia, non un’azienda che cerca di fare soldi.

Oltre il 50% della reputazione del brand deriva dall’attività social online. Essere social porta ad una maggiore consapevolezza.

Racconta una storia.

Lo storytelling è una tattica di marketing incredibilmente potente, sia che tu stia commercializzando prodotti o promuovendo il tuo brand. Perché? Perché dà una storia concreta, un qualcosa di reale al tuo pubblico.

Creare una narrazione attorno al tuo Brand lo umanizza e gli dà profondità. E intrecciare questa narrativa nella tua strategia di marketing beneficia incredibilmente le tue performance aziendali.

Su cosa dovrebbe essere incentrato il tuo storytelling? Su qualsiasi cosa, purché sia ​​vero. Può essere il racconto del fondatore, il racconto di come la tua azienda ha avuto la sua prima idea di prodotto, o potresti raccontare come la tua piccola impresa è nata.

Alla gente piace ascoltare storie.

L’autenticità ha un impatto e può portare a un notevole aumento della brand awareness.

Leave a Reply