Skip to main content

Campagne Google Ads: come promuovere e commercializzare online

Le campagne pubblicitarie Google Ads sono una leva del marketing a pagamento, fondamentali per veicolare traffico di utenti interessati a prodotti e servizi sul sito web e dunque permettono a piccole, medie e grandi imprese di promuovere online il proprio business e aumentare le vendite dei prodotti.

Consentono alle imprese non solo di pubblicizzare la loro attività e i loro prodotti, ma anche di raggiungere nuovi clienti, accrescere la consapevolezza del brand e portare nuovo traffico sul sito web. 

In questo articolo scopriamo come promuovere e commercializzare la tua attività online con le campagne Google Ads, come creare una campagna e quali sono i suoi obiettivi e i vantaggi. 

Google Ads consente di creare campagne pubblicitarie per aumentare le vendite di un negozio online. Lo scopo delle campagne pubblicitarie a pagamento è quello di far apparire un e-commerce o negozio online all’interno del motore di ricerca o sui siti affiliati. 

Prima di tutto occorre definire gli obiettivi, il target, scegliere il posizionamento e impostare un budget mensile che verrà detratto ogni volta che gli utenti interagiscono con l’annuncio. Non c’è una spesa minima da rispettare e la campagna può essere interrotta in ogni momento.

Ma facciamo un passo indietro: come si attiva Google Ads? 

Affinché sia possibile realizzare tutto questo bisogna creare un indirizzo gmail, attivare un account su Google e seguire le indicazioni delle linee guida.

Nella fase iniziale Google chiede di impostare un obiettivo: vendita, lead, traffico sul sito web, di inserire nome, cognome, nome attività e nome del sito. Fatto ciò, l’account è configurato. 

Una procedura molto semplice e in pochi step si potrà creare sin da subito la prima campagna pubblicitaria.

Esistono diverse campagne su Google Ads, scopriamo quali sono, quali sono le differenze e gli obiettivi che puoi raggiungere. 

Campagne Google Ads: differenze e obiettivi

Prima di creare una campagna su Google Ads è importante conoscere le differenze di ogni tipologia di campagna perché consentirà al tuo negozio online di raggiungere l’obiettivo che ti sei prefissato.

Per semplificare iniziamo con l’approfondimento di 3 principali campagne Google Ads e successivamente lasciamo un po’ di spazio alle informazioni sulle altre tipologie di campagna. Vediamole insieme. 

Campagne di ricerca

Le campagne di ricerca consistono nel mostrare al target selezionato tutti i risultati inerenti alla ricerca effettuata su Google. In questo senso, quando l’intento di ricerca dell’utente corrisponde alle parole chiave che hai utilizzato per costruire l’annuncio, l’annuncio viene mostrato sul motore di ricerca tra i primi risultati a pagamento.

Gli annunci pertinenti ai bisogni che ricercano gli utenti possono essere annunci di testo, annunci shopping e annunci video che saranno visualizzati sui siti di ricerca google o sui siti partner. 

Gli obiettivi che si possono raggiungere con gli annunci di ricerca sono: 

  • vendita:  se vuoi incentivare le vendite in negozio o le conversioni online tramite app, sito o interagire con i tuoi clienti che sono vicini ad acquistare un tuo prodotto
  • lead: per fare in modo che gli utenti lascino i loro contatti e si iscrivono alla newsletter
  • traffico sul sito web: per esortare gli utenti a visitare il sito del tuo negozio online

Campagne display

Le campagne display mostrano gli annunci pubblicitari sulla Rete Display di Google e consentono di raggiungere determinati utenti che sono all’interno dei siti web o in app di Google come YouTube e gmail. 

Nelle campagne display è possibile segmentare il pubblico in segmenti di pubblico per affinità e segmenti in market per mostrare gli annunci a utenti potenzialmente interessati ai tuoi prodotti, segmenti di dati per mostrare di nuovo l’annuncio e creare coinvolgimento con chi ha visitato il sito e targeting automatico di utenti che Google individua come migliori per i tuoi prodotti.

Gli obiettivi degli annunci display sono: 

  • vendita: per incentivare le vendite o spingere i clienti a effettuare il passaggio successivo cioè quello dell’acquisto
  • lead: per creare un legame con i tuoi utenti e stimolare il loro interesse per far sì che possano lasciare un loro primo contatto 
  • traffico sul sito web: per incentivare le visite al sito web e aiutare i clienti a trovare quello che cercano
  • brand awareness e copertura: per presentare un nuovo prodotto o l’apertura di un negozio in una nuova area

Campagne shopping

Le campagne shopping mostrano gli annunci agli utenti che fanno ricerche inerenti ai prodotti del tuo e-commerce. 

Le campagne shopping utilizzano i dati di prodotto che contengono informazioni sui prodotti del tuo negozio. Questi dati vengono utilizzati per mostrare i tuoi prodotti all’utente che compie una ricerca inerente su Google. 

Quando vuoi pubblicizzare il tuo negozio online puoi scegliere tra due tipi di annunci: annunci shopping prodotto creati in base ai dati del prodotto e annunci di prodotti disponibili localmente creati sulla base dei dati di prodotto e dell’inventario.

Gli annunci vengono pubblicati sulla scheda shopping, vicino ai risultati di ricerca o sui siti partner di Google. 

Gli obiettivi degli annunci shopping sono relativi a: 

  • vendite: per incentivare le conversioni online via app, per telefono o in negozio e per interagire con i clienti che stanno per acquistare il tuo prodotto
  • lead: per consentire ai clienti di mostrare il loro interesse
  • traffico sul sito web: per aumentare le visite sul sito web

Altre eventuali campagne da utilizzare sono le campagne video e le campagne per app.

Le campagne video permettono di raggiungere obiettivi quali vendita, lead, traffico al sito, reputazione del prodotto e del brand, copertura e brand awareness.

Le campagne app incentivano la promozione di app per indurre gli utenti a installare l’app sul loro dispositivo e creare coinvolgimento con annunci mostrati su Google play, YouTube o altre app. 

Anche se ogni campagna ha finalità differenti, possono essere usate in sinergia per permetterti di raggiungere gli obiettivi prefissati per il tuo e-commerce.

Come creare una campagna su Google Ads

Come anticipato prima di creare una campagna bisogna attivare e configurare un account Google Ads, successivamente si può procedere le impostazioni della campagna:

  1. Definire l’obiettivo: vendita, lead, traffico verso il sito, considerazione del brand e del prodotto, brand awareness, promozione negozio locale.
  2. Scegliere il tipo di campagna: selezionato l’obiettivo si può scegliere in elenco la campagna da utilizzare per raggiungere l’obiettivo. La campagna, scelta tra campagna display, shopping, ricerca, app, video, locale ecc., stabilisce dove verrà pubblicato l’annuncio e quale sarà l’aspetto che vedranno gli utenti.
  3. Impostare un budget giornaliero: per tenere sotto controllo le spese giornaliere medie che prevedi di spendere in un mese. È opportuno precisare che questo parametro può essere modificato in qualsiasi momento. Per stabilire il budget giornaliero, viene in soccorso Google che offre alcuni strumenti utili per ottimizzare i budget nelle campagne esistenti (pianificazione del rendimento) e impostare l’importo che intendi pagare ogni clic sull’annuncio (CPC – costo per clic).
  4. Scegliere il tipo di offerta: l’importo massimo da spendere per ogni clic sull’annuncio. Dopo aver selezionato l’obiettivo, Google, per aiutarti a raggiungerlo, suggerisce il tipo di offerta, che può essere impostata in modo automatico (costo di acquisizione target) o manualmente (costo per clic massimo).
  5. Selezionare il targeting: per definire con precisione il pubblico di riferimento che può essere interessato all’offerta del tuo negozio. Senza un target ben definito, la campagna potrebbe raggiungere un pubblico molto ampio e vanificare l’obiettivo prefissato. Il targeting può includere parole chiave, segmenti di pubblico, località, dispositivi, argomenti e remarketing.
  6. Monitorare le conversioni: monitorare e analizzare ti aiuta a tenere sotto controllo le azioni degli utenti all’interno del tuo sito. Può, inoltre, aiutarti a capire l’andamento della campagna, a migliorare la creazione delle future campagne, a riparare agli errori laddove sono stati commessi e a definire il target.

Perché promuovere e commercializzare online?

Abbiamo visto com’è possibile creare una campagna e dunque promuovere e commercializzare online un negozio. Ma quali sono i vantaggi? Scopriamolo.

  • Incremento brand awareness e considerazione: gli annunci google ads permettono di far conoscere il brand, quindi di aumentare la consapevolezza, a un pubblico ben preciso.
  • Raggiungimento del pubblico: con le campagne Google Ads è possibile segmentare il pubblico interessato in base a delle determinate caratteristiche, in base al posizionamento geografico e all’intento di ricerca che può corrispondere alle keyword utilizzate per il tuo annuncio e che sono pertinenti ai tuoi prodotti.
  • Pianificare e gestire il budget: il budget può essere modificato in ogni momento della campagna e impostato in modo tale da essere scalato dal credito ogni volta che un utente clicca sull’annuncio.
  • Aumento del traffico: le campagne google ads permettono di raggiungere il pubblico interessato al prodotto che proponi sia sul sito e-commerce che nel negozio fisico.
  • Monitoraggio dei risultati: analizzare i risultati permette di poter tenere sotto controllo l’andamento della campagna e di intervenire per modificare eventuali errori, nonché di ottenere ulteriori informazioni per ottimizzare al meglio la tua campagna.

Conclusione

Per riassumere, in questo articolo abbiamo visto come con Google Ads sia possibile raggiungere il successo per un negozio attraverso la creazione di una campagna. 

Abbiamo visto dunque come funziona in linee generali, come si attiva un account, le tipologie di campagne da scegliere secondo determinati obiettivi, come impostare il budget e quali sono i molti vantaggi di promuovere e commercializzare online la tua attività con Google Ads.