Prima pagina Google: come arrivare in prima posizione

La SEO ed in particolare la conquista della prima pagina Google sono un rompicapo per i professionisti del marketing moderno.

Gli esperti affermano che la SEO è l’ultima soluzione di marketing online, o la dichiarano morta: ci sono molte informazioni contrastanti su come funziona la SEO e su come i motori di ricerca interpretano e determinano i risultati. Ma i proprietari di piccole imprese che non hanno molta esperienza nella promozione della propria attività online potrebbero chiedersi:

Come funziona la SEO?

Dopotutto, sebbene l’idea di base alla base del SEO possa essere chiara, il processo esatto di come funzionano i motori di ricerca e come far funzionare la SEO a tuo favore rimane oscuro agli occhi dei neofiti.

Ecco la buona notizia.

Sebbene ci siano oltre 200 fattori correlati all’algoritmo di ricerca, i moderni professionisti del marketing non hanno bisogno di memorizzare ogni sfumatura della SEO.

 

Ottimizzazioni SEO per conquistare la prima pagina Google

SEO On Page

SEO On Page è la pratica di ottimizzare le pagine di un sito web in modo che si posizionino più in alto nei motori di ricerca. Queste sono le modifiche più semplici da apportare poiché hai il pieno controllo sul contenuto del tuo sito (al contrario della SEO off-page, in cui ti affidi ad altri webmaster per apportare modifiche). I fattori chiave che migliorano il tuo SEO on-page includono contenuto, architettura del sito e Technical SEO.

Contenuto

Se sei curioso di sapere come funzionano i motori di ricerca, uno dei componenti principali è il contenuto del tuo sito web.

Quando Googlebot esegue la scansione del Web analizzando milioni di siti web, cerca contenuti pertinenti alla query di ricerca inserita dall’utente della ricerca. Naturalmente, il contenuto che esiste sulle tue pagine web, vale a dire il contenuto scritto di lunga durata, è uno dei componenti principali.

Google esamina alcune cose per determinare se i tuoi contenuti sono abbastanza pertinenti da essere visualizzati come risultato di una particolare query di ricerca: qualità dei contenuti e se il contenuto è ben scritto o sviluppato e / o generato da un bot di contenuti.

La lunghezza del contenuto e per quanto tempo il contenuto viene consultato (in GA, la cosiddetta “durata sessione media”) viene confrontato con altri siti Web in competizione per le stesse query di ricerca.

Aggiornamento e freschezza dei contenuti

Il modo in cui funziona la SEO, in particolare in relazione alla freschezza dei contenuti, significa che i contenuti più vecchi sono meno pertinenti di quelli più recenti e hanno meno probabilità di rispondere all’intento della query di ricerca.

Architettura

Un altro modo in cui funzionano i motori di ricerca è l’architettura e il layout del tuo sito web. Googlebot, un software semplice ma molto robusto, è progettato per premiare i siti Web che richiedono la minima quantità di potenza di elaborazione e, per estensione, “facilità umana“, per navigare e comprendere.

Più facile è per Google eseguire la scansione e comprendere le pagine del tuo sito web, meglio ti ricompenserà nei risultati di ricerca. Alcune delle principali aree dell’architettura del sito per l’ottimizzazione in base al funzionamento della SEO includono:

  1. Facilità nella scansione (“crawlability”): e la capacità di Google di utilizzare la minima quantità di energia e larghezza di banda per capire quanto è grande il tuo sito web e di cosa tratta.
  2. Compatibilità mobile: e se il tuo sito web ha un formato reattivo che può essere facilmente letto e digerito su un dispositivo mobile come uno smartphone o un tablet.
  3. Assenza di contenuti duplicati: ed evita le pagine che contengono lo stesso contenuto che possono confondere un utente di ricerca e ridurre il valore del tuo sito web per loro.
  4. Velocità della pagina: e la velocità con cui una pagina verrà caricata sul browser di un sito Web per l’utente. Google ha uno strumento Page Speed ​​che può analizzare questo per te, gratuitamente.

Tecnica

Una delle aree più complicate, ma altrettanto critiche, della SEO che Google guarda è l’ottimizzazione tecnica del tuo sito web, ovvero il tuo HTML. Alcune aree importanti nel funzionamento dell’ottimizzazione per i motori di ricerca includono:

  1. Title Tag e mantenimento del titolo della pagina di ogni pagina ottimizzato per la lunghezza corretta (per evitare il troncamento nella ricerca) e la
  2. Keyword Density (per evitare un’ottimizzazione insufficiente o eccessiva),
  3. Medadescrizione: creando una descrizione convincente dell’argomento di ciascuna pagina del tuo sito web. Questa è la sezione di contenuto che appare sotto il titolo della pagina nei risultati di ricerca.
  4. Architettura SEO, ovvero l’organizzazione e la gerarchia delle pagine e dei contenuti all’interno del sito web. Un sito web strutturato in modo improprio influirà anche sull’efficienza di scansione del tuo sito web.
  5. Evitare Keyword Stuffing: ovvero evitare di aggiungere troppe parole chiave in una singola pagina, mostrando a Google che stai cercando di “ingannare il sistema” e produrre contenuti di bassa qualità.

Off-page SEO

La “Off-site SEO” (chiamato anche “SEO Off-page”) si riferisce ad azioni intraprese al di fuori del tuo sito web per influenzare il tuo posizionamento nelle pagine dei risultati dei motori di ricerca (SERP). Secondo Google, l’off-page è il segnale di ranking più importante nel funzionamento del SEO e dei motori di ricerca.

L’ottimizzazione per i fattori di posizionamento fuori dal tuo sito web implica il miglioramento della percezione da parte degli utenti e dei motori di ricerca della popolarità, della pertinenza, dell’attendibilità e dell’autorità di un sito.

Ciò viene realizzato fuori dal tuo sito web, ovvero su altre pagine, siti, blog che si collegano al tuo sito web attraverso un backlink o promuovono il tuo sito web (coinvolgimento sui social media) e “garantiscono” efficacemente la qualità dei tuoi contenuti.

Page Authority

L’autorità off page determina l’autorità di una pagina di un sito Web da cui si riceve un backlink.

Questa NON è l’autorità di dominio, che è uno strumento utilizzato per misurare la probabilità che il tuo sito si classifichi nei risultati di ricerca.

L’autorità può essere determinata esaminando:

  • La popolarità della pagina verso cui puntano i backlinks, ovvero quanti altri siti Web affidabili sono stati collegati a quel sito Web stesso.
  • L’età della pagina di collegamento, ovvero il periodo di tempo in cui il contenuto è stato pubblicato, sottoposto a scansione e indicizzato da Google.
  • I contenuti più vecchi sono significativamente migliori per l’autorità di collegamento, che è la metodologia opposta per i contenuti di qualità sul tuo sito web.

Qualità del collegamento

La qualità fuori pagina determina l’efficacia di un collegamento da un altro sito web.

Ci sono molti fattori che entrano in un backlink di qualità, ma i più importanti sono:

  • La pertinenza dell’argomento del sito di collegamento al sito a cui si collega, vale a dire garantire che vi sia pertinenza del contenuto tra la pagina con il collegamento e la pagina sul tuo sito web. In poche parole, se sei un’azienda di software di contabilità, non desideri un collegamento da una pagina del sito Web sulla toelettatura dei cani.
  • La “freschezza” del collegamento, ovvero quanto vecchio o nuovo è il collegamento inserito. Anche se vogliamo che la pagina su cui esiste il collegamento sia più vecchia, vogliamo che il collegamento sulla pagina sia più recente – questo dice a Google che sei autorevole e rilevante oggi, non in passato!
  • Il testo di ancoraggio utilizzato nel sito di collegamento, vale a dire che il testo di ancoraggio è appropriato per il contesto dell’articolo ed è ottimizzato per il portfolio di testo di ancoraggio complessivo.

Prima pagina Google: Step 1

Al centro della SEO c’è la ricerca e l’analisi delle parole chiave. Le parole chiave sono componenti fondamentali per raggiungere i primi posti nelle classifiche di Google. Assicurarsi che le tue parole chiave siano pertinenti aiuta a connettere gli utenti ai tuoi contenuti. Di seguito sono riportati alcuni passaggi necessari per la pertinenza delle parole chiave:

#1 Identificare gli argomenti su cui concentrare il contenuto

La creazione di contenuti che potenziali lead potrebbero cercare online è fondamentale per creare traffico verso il tuo sito web. Scegli le parole chiave dagli argomenti più ampi presi in considerazione e modella i tuoi contenuti con tali parole chiave e temi di parole chiave.

#2 Identifica le parole chiave all’interno dei temi

Successivamente, delinea un elenco di parole chiave che intendi implementare nella formulazione dei tuoi contenuti e nel focus tematico dei tuoi contenuti. Assicurati di integrare i link con queste parole chiave in modo che abbiano ancora più peso nello schema del posizionamento di Google.

#3 Ricerca temi correlati per maggiori opportunità

Utilizzando gli strumenti di ricerca per parole chiave, individua termini simili cercati per le tue parole chiave iniziali. La creazione di parole chiave attorno a questi termini correlati aiuta a generare quegli utenti che cercano parole chiave e frasi di parole chiave leggermente diverse.

#4 Tieni traccia dei termini principali e delle parole chiave a coda lunga

I termini principali, o parole chiave più brevi e generiche e parole chiave a coda lunga, parole chiave più specifiche e basate su frasi sono entrambi efficaci per la pertinenza delle parole chiave.

C’è una notevole efficacia nell’attirare più traffico mantenendo i tuoi contenuti e il tuo sito ricchi di termini specifici e correlati alle parole chiave. In generale, se sei in grado di ottimizzare il tuo sito web per i termini principali, che sono altamente competitivi, il tuo sito inizierà anche a classificarsi per le parole chiave a coda lunga.

È importante notare che, sebbene possa sembrare più vantaggioso classificare i termini principali, oltre il 70% delle ricerche sono parole chiave a coda lunga e le ricerche a coda lunga convertono a una percentuale più alta.

L’integrazione di questi passaggi nella tua campagna SEO aiuta la visibilità del tuo sito e dei tuoi contenuti attraverso termini e frasi di ricerca, il che a sua volta aumenta il posizionamento del tuo sito web nelle classifiche di ricerca di Google.

Vediamo il secondo step per raggiungere la prima pagina di Google.

Prima pagina Google: Step 2

La SEO on page, nota anche come ottimizzazione tecnica, include gli aspetti della SEO che vengono visualizzati sul tuo sito web effettivo. Sebbene le complessità dell’ottimizzazione in pagina siano dettagliate e lunghe, servono come un altro modo per Google di classificare il tuo sito web.

Alcuni di questi fattori di ottimizzazione della pagina includono:

  1. Contenuto fresco e di alta qualità. Con un numero di parole appropriato, a partire da un minimo di 500 parole
  2. Integrazione Keyword scelte nei metadati
  3. Link a siti autorevoli pertinenti, link al tuo sito e altre specificità dei collegamenti codificati

Man mano che l’elenco va avanti, queste qualità di ottimizzazione della pagina vengono utilizzate al meglio se eseguite correttamente ed efficacemente.

L’ottimizzazione sulla pagina crea ancora un’altra strada per far sì che il tuo sito venga notato da Google e classificato in base alla sua qualità dei contenuti e alla pertinenza nelle ricerche correlate.

Il modo più efficiente per affrontare questi problemi tecnici con un audit SEO.

Vediamo l’ultimo step per arrivare in prima pagina su Google.

Prima pagina Google: Step 3

I backlinks, noti come collegamenti in entrata o in entrata, sono i collegamenti al tuo sito Web da altri siti su Internet.

Come indicazione della popolarità di un sito, il collegamento a ritroso è un altro fattore cruciale nel modo in cui Google classifica un sito web.

La creazione di backlink può fare molto per la tua campagna SEO. Garantire che i link sul tuo sito web non siano rotti (broken links) e che rimandino a pagine pertinenti a parole chiave e contenuti aumenta l’autorità del dominio, che è fondamentale nel modo in cui Google classifica i siti web.

Concentrare i tuoi link e i tuoi contenuti su parole chiave competitive e pertinenti è fondamentale per indirizzare gli utenti al fine di trovare i contenuti del tuo sito e indirizzarli sulle pagine giuste.

Posizionamento prima pagina Google: come funziona?

Mentre i modi di Google di classificare i siti web non sono sempre chiari, e certamente mai facili, ci sono molte strategie e tecniche all’interno dell’architettura di una campagna SEO studiata per scalare i rankings Google.

Mantieni i tuoi contenuti pertinenti, continua a creare backlinks, integra parole chiave e frasi pertinenti e fai valere l’autorità del tuo sito in questo modo.

Presto sarai sempre più vicino alla cima. Ci vediamo lì.

FAQ sul ranking

Quanto tempo ci vorrà per vedere il successo del ranking? Di solito ci vogliono circa 4-12 mesi prima che compaiano risultati misurabili se si implementa una campagna SEO mirata. Per un’analisi completa, consulta il nostro articolo

Quanto tempo impiega la SEO.

Cosa rende buona una parola chiave?

Trovare le parole chiave giuste per la tua attività dipende dall’intento di ricerca. Pensa al tipo di pagina che la persona che digita una determinata parola chiave sta cercando. Per suggerimenti sull’intento di ricerca, analizza le prime pagine presentate da Google.

Apparire in prima pagina su Google

Più contenuti da soli non ti aiuteranno a posizionarti più in alto. È necessario aggiungere più contenuti che siano utili anche per affrontare l’intento di ricerca dietro le parole chiave che stai prendendo di mira.

Come ottengo i backlink?

Il primo passo per ricevere backlink da siti web rispettati è creare ottimi contenuti a cui il proprietario del sito vorrà fare riferimento con un link. Il passaggiovUO successivo è promuovere i tuoi contenuti in modo che siano consapevoli che sono disponibili per riferimento.

Conclusioni

Nel colorato mondo della SEO, è importante conoscere la differenza tra il black hat SEO, il white hat SEO e le diverse tecniche che entrambi utilizzano per raggiungere obiettivi simili. Tuttavia, le tecniche black hat SEO ti faranno sprofondare negli ultimi risultati di ricerca, mentre le tecniche white hat SEO ti faranno arrivare in cima.

Vuoi migliorare il posizionamento della tua azienda? Richiedici una consulenza strategica gratuita su misura per te. Contattaci oggi stesso.